Diamo il via alla solidarietà

Featured

Ben ritrovati,

come ogni anno proponiamo a pazienti e non pazienti la cosiddetta promozione natalizia. Per consentire ad un maggior numero di pazienti di usufruirne, quest’anno abbiamo deciso di dare il via a questa iniziativa con un certo anticipo rispetto al periodo natalizio. In realtà, si tratta di una iniziativa di solidarietà, una raccolta alimentare che lo Studio Chiropratico propone ormai da qualche anno, in maniera del tutto autonoma.

Raccogliamo prodotti alimentari a lunga conservazione di qualsiasi tipo. Offriamo in cambio un trattamento economico vantaggioso per gli aggiustamenti chiropratici. Tutto il cibo che riusciamo ad accumulare viene consegnato direttamente alla Parrocchia Maria Ss del Carmine di Francavilla Fontana dove viene utilizzata per il servizio mensa o viene distribuita ad un gruppo di circa cinquanta famiglie bisognose. Non c’è alcun tipo di intermediario, quali enti, associazioni o fondazioni. Il rapporto con il centro di raccolta è assolutamente diretto.

Questa iniziativa, come saprete, viene proposta per due volte all’anno, in occasione delle principali festività. Quest’anno, come accennavo, l’offerta natalizia parte in anticipo così da riuscire a raccogliere una maggiore quantità di cibo.

Ricordate, la vostra solidarietà verrà premiata con un trattamento chiropratico ad un costo speciale! Passate parola…

 

Cerchi un vaccino per l’influenza? Ecco il mio

Featured

La stagione invernale si avvicina. Ognuno di noi si prepara alle incombenze dell’inverno. Pensavo, tra me e me, che tra poco inizierò a ricevere, come ogni anno, pazienti preoccupati dell’influenza, ancora uno spauracchio per tutti coloro che non hanno trovato la strada giusta per affrontarla. Allora ho deciso di correre ai ripari, descrivendo in anticipo quello che mi piace definire “il mio modello”.

Il principio fondante, alla base di ogni reale approccio preventivo, è quello di potenziare il sistema nostro immunitario. Possiamo farlo operando le scelte giuste nella vita quotidiana. Ecco quelle che io consiglio:

  • Aggiustamenti chiropratici

Diversi studi scientifici ad oggi hanno confermato che gli aggiustamenti chiropratici migliorano in modo rilevante il funzionamento del sistema immunitario. D’altronde la mia esperienza quotidiana con i pazienti lo conferma ampiamente.

  • Alimentazione alcalina

Il nostro organismo ha un pH che andrebbe rispettato attentamente. Come ormai riconosciuto da più voci di rilievo nel mondo accademico, l’eccesso di acidosi è considerato alla base di diversi problemi di salute. Un modo semplice per regolare il pH è quello di bere acqua alcalina, considerando che il nostro corpo è composto al 70% di acqua. Anche l’alimentazione gioca un ruolo centrale: assumere prevalentemente cibi alcalini sarebbe la scelta ideale.

  • Dormire bene

L’importanza del sonno viene spesso sottovalutata. Il legame fra sonno e salute è noto da tempo e si basa sulla rottura dell’equilibrio del ritmo circadiano. È sufficiente riposare male per un paio di notti per intaccare il normale funzionamento del sistema immunitario. Al pari dello stress, infatti, la carenza o la cattiva qualità del sonno può intaccare il nostro sistema immunitario, poiché proprio durante il sonno si verificano attività cerebrali atti alla protezione e riparazione del sistema nervoso centrale.

  • Disintossicazione

Il nostro stile di vita ci espone da più parti a tossine e veleni di varia origine (acqua, cibo aria). La disintossicazione può avvenire in vari modi collegati alla corretta assunzione di liquidi, alla dieta ed alla cura dell’apparato gastrointestinale e del colon che svolge un ruolo fondamentale nel funzionamento del sistema immunitario. Personalmente, consiglio in particolare di praticare regolarmente il digiuno terapeutico e di utilizzare la sauna ad infrarossi, un ottimo metodo per la disintossicazione dai metalli pesanti.

  • Esercizio fisico

Diversi studi condotti sugli atleti e su persone che praticano attività fisica in modo regolare a livello amatoriale hanno evidenziato che l’allenamento moderato, che mantiene in forma l’organismo senza stressarlo, contribuisce a potenziare la capacità di contrastare i virus prima che possano attecchire. Il mio consiglio è quello di scegliere un allenamento che piaccia in modo da riuscire ad essere costanti, facendo solo attenzione a che sia commisurato all’età, alle proprie caratteristiche fisiche e al livello atletico individuale.

  • Meditazione

Ultimo ma non meno importante, lo stress emotivo. Anche questo fattore  spesso sottovalutato ha grande influenza sulla nostra salute e, se prolungato, può danneggiare il sistema immunitario, oltre che quello e nervoso. Spesso i pazienti si sentono impotenti di fronte allo stress, come fosse un nemico inattaccabile di cui si subiscono i danni passivamente. Ma ricordate, non è così! Ci sono tante strategie che si possono mettere in atto per affrontare lo stress, dalla più elementare alla più elaborata. Un esempio, tra tanti, è la meditazione, il metodo che mi piace utilizzare.

Se avete voglia di capire se il vostro sistema immunitario funziona correttamente o se il vostro organismo rispetta l’equilibrio acido/basico potete sottoporvi ad un esame del sangue vivo, eseguito da me nello studio chiropratico e, soprattutto… Non dimenticate gli aggiustamenti chiropratici!

Il corretto equilibrio acido/base è assolutamente cruciale perchè il corpo mantenga una buona salute

Featured

L’eccesiva acidosi porta allo sviluppo di microrganismi nel corpo, i cui veleni creano malattia.

Microrganismi, germi, batteri, funghi (candida) e muffe proliferano in un ambiente acido e insalubre.

Mantenere l’equilibrio del pH ci permette di restare in buona salute evitando la dannosa crescita di microrganismi che causano varie malattie, tra cui il cancro.

Lo squilibrio del pH stimola la crescita i microrganismi i cui prodotti di scarto acidificano ulteriormente l’ambiente, creando così un circolo vizioso.

La misurazione più importante per il corpo è proprio quella del pH del sangue e dei tessuti, quanto sono, cioè, acidi o alcalini. Il pH misura il grado di acidità/alcalinità del corpo con una scala da 0 a 14 ed è un indicatore importantissimo per la salute.

L’ossigeno è fondamentale per il corpo umano e la sua carenza è stata collegata a numerose malattie. L’emoglobina, nel sangue, ha il compito di trasportare l’ossigeno.

Quando il sangue diventa più alcalino, l’emoglobina è in grado di trasportare più ossigeno. Di conseguenza il sangue, anche solo leggermente più alcalino, è in grado di trasportare una maggiore quantità di ossigeno alle cellule dell’organismo.

MANTENERE IL PH DEL SANGUE

Il corpo umano cerca di mantenersi sempre in uno stato di equilibrio (omeostasi). L’organismo è provvisto di meccanismi intrinseci per mantenere l’equilibrio acido/alcalino del sangue. Molti degli alimenti che consumiamo rendono il nostro corpo altamente acido poiché producono acidi, come l’acido fosforico, l’acido solforico o l’acido lattico, che dopo essere stati processati in vari modi vengono spinti nel flusso sanguigno.

Il sangue è in grado di neutralizzare questi acidi con delle sostanze che reagiscono con gli acidi per produrre sostanze molto meno acide (i sali). Il corpo quindi può eliminare questi sali in modo sicuro attraverso le urine, i reni e la pelle. Anche i polmoni sono in grado di espellere acidi deboli che sono stati ossidati dall’organismo. A volte il sangue non è in grado di mantenersi entro lo stretto range di 7, 35-7, 45 proprio per la mancanza di questi mediatori.

In questi casi il corpo prenderà misure più drastiche per regolare il pH! A questo scopo, materiali di costruzione vengono rimossi dalle ossa e dai tessuti. Il calcio e il magnesio sono un esempio di materiali che vengono “derubati” dalle ossa per riequilibrare il livello del pH nel sangue. Anche se il processo ha un effetto positivo sul breve termine poiché neutralizza gli acidi nel sangue, questa sottrazione dalle ossa, e da altre parti del corpo, causa spesso diversi problemi sul lungo termine. Stiamo parlando dell’osteopatia e dell’osteoporosi che a loro volta possono causare fratture.

Se sei interessato a verificare il tuo stato di acidosi o alcalinità, fissa un appuntamento per effettuare l’analisi del sangue in vivo: è il metodo migliore per scoprire a che punto sei.