Glucosio alto: eccone i segnali

In genere quando si sente parlare di zuccheri nel sangue la prima cosa a cui si pensa è il diabete. Il diabete è una malattia molto seria ma, prima che venga diagnosticato, il nostro corpo invia dei segnali che indicano che il livello di zucchero nel sangue è troppo alto. È molto utile quindi imparare a riconoscere questi segnali, per così dire, imparare ad ascoltare il linguaggio del corpo per evitare di causare dei danni irreversibili.

L’assunzione di glucosio attraverso la dieta è la principale causa dell’aumento degli zuccheri nel sangue. Il glucosio viene distribuito ad ogni cellula e, nelle giuste dosi, è un nutriente essenziale. Invece, quando il livello di glucosio è troppo alto e per troppo tempo, insorgono problemi anche gravi a reni, occhi, terminazioni nervose e sistema circolatorio.

L’incidenza di questo problema sta crescendo con il tempo, con molta probabilità, a causa di cattive abitudini alimentari ed in particolare con l’aumento del consumo di cibi raffinati e lavorati. Ma uno strumento che abbiamo a nostro favore è quello di imparare a leggere i segni.

Alcuni dei sintomi che elenchiamo vengono spesso sottovalutati con un semplice “sentirsi giù di corda” e si aspetta passivamente che passino con il tempo, oppure vengono confusi con sintomi di qualcos’altro. In realtà il nostro corpo sta cercando di metterci in guardia su uno squilibrio chimico che bisogna correggere al più presto.

  • Vista offuscata
  • Difficoltà di concentrazione
  • Bocca secca
  • Impotenza
  • Infezioni ricorrenti
  • Guarigione lenta di ferite
  • Problemi di stomaco
  • Fatica costante ed estrema stanchezza
  • Forte sete
  • Pelle secca e irritata
  • Fame costante
  • Aumento del peso e/o del grasso addominale
  • Problemi di nervi

Sia che abbiate riconosciuto i sintomi, sia che vogliate prevenire problemi futuri, ci sono alcuni cibi che dovete assolutamente evitare. Oltre al consiglio, ormai ovvio, di evitare zuccheri raffinati e bevande frizzanti, è molto importante evitare alimenti con un indice glicemico alto come il pane raffinato e le patate. L’indice glicemico misura i carboidrati negli alimenti con una scala da 1 a 100. Più alto è l’indice glicemico, più alto è il glucosio. Ovviamente vale il contrario: a chi deve tenere sotto controllo l’indice glicemico e a chi vuole mangiare in modo sano preventivamente è altamente consigliato selezionare alimenti con un indice glicemico basso come le noci e i broccoli (solo per fare degli esempi, la lista è molto più lunga).

1 pensiero su “Glucosio alto: eccone i segnali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *