Di cellule e di acquari

In primo piano

Il sangue può essere considerato un fiume di vita: trasporta ossigeno, acqua e nutrenti a tutti gli organi e i tessuti. Di conseguenza è evidente che ogni squilibrio che si riscontra nel sangue influenzi gli organi e i tessuti provocando vari malfunzionamenti.

Se i globuli rossi non sono perfetti in forma, struttura, flessibilità e fluidità, la loro capacità di viaggiare nell’organismo e trasportare ossigeno e nutrienti vitali è seriamente compromessa.  Questo causa scarsa energia, stanchezza e un generale senso di malessere. Ovviamente  quanto descritto può verificarsi secondo varie entità. La qualità del sangue è fondamentale per la salute e dipende dalla corretta alimentazione e dallo stile di vita.

La dieta e lo stile di vita influenzano notevolmente la salute cellulare, positivamente o negativamente. Ogni singola cellula del corpo assorbe continuamente nutrienti e ossigeno dal sangue e rilascia dei residui acidi attraverso il processo del metabolismo.

Il sangue, un importante organo vitale, deve obbligatoriamente mantenere il pH leggermente alcalino  di 7.365. Se i nostri corpi, a causa della loro acidità, devono lavorare faticosamente per mantenere il pH del sangue al suo livello ottimale, ci sentiremo stanchi e affaticati. Il corpo attiverà ogni meccanismo possibile per mantenere questo livello, rubando ad esempio il calcio da altri siti e provocando quindi squilibri e malesseri.

Pensiamo ad un acquario. Ci accertiamo che l’acqua in cui i pesci nuotano sia pulita e ben ossigenata e che presenti il giusto pH. Se facessimo lo stesso con il nostro organismo. potremmo essere in grado di evitare ogni tipo di malattia.

Come in un acquario, quando i pesci stanno male, la prima alternativa è quella di cambiare l’acqua. Le cellule sane vivono in un ambiente sano, non inquinato e privo di batteri e parassiti.

Bisogna valutare l’ambiente in cui le cellule fluttuano. Ad esempio, se l’ambiente è troppo acido, verrà compromessa la capacità dei globuli rossi di circolare liberamente per tutto il corpo trasportando ossigeno.

Questo fenomeno è chiamato Rouleau e mostra i globuli rossi agglomerati in catene . Poiché alcuni capillari hanno un diametro di un solo millimetro, i globuli rossi agglomerati non riescono a far arrivare il carico di ossigeno necessario ai tessuti, causando stanchezza muscolare, carenza di energia, offuscamento e molti altri sintomi.

Imputati alla disintossicazione ed alla pulizia sono dei noti canali di scarico e degli organi filtranti: la linfa, il fegato, i reni, i polmoni, l’intestino e la pelle.

L’efficienza di questi canali può essere alterata nel tempo, come dimostrano i cambiamenti evidenti con la crescita: il flusso sanguigno di un bambino è perfettamente puro e non ossidato (dipende naturalmente dall’alimentazione della madre durante la gravidanza e l’allattamento) mentre quello di un teen-ager (con l’acne, ad esempio) o ancora di più quello di un individuo di mezza età sviluppa segni di tossicità e invecchiamento.

Quindi, per un’ottima salute, pensiamo “in piccolo”: prendiamoci cura delle nostre cellule e dell’ambiente in cui vivono.

Un approfondimento sulle saune ad infrarossi

Circa un anno fa, sono venuto a conoscenza di una novità nel settore delle saune. Si tratta delle saune ad infrarossi che “Il Dott. Oz chiama le il nuovo elisir di lunga vita”. Il calore penetra più a fondo e la disintossicazione è più intensa. Ne ho cercata una in Puglia e ho riscontrato che non ce ne sono in zona. Così ho deciso di acquistarne una per uso personale  e per i pazienti poichè offre molti più benefici rispetto alle tradizionali saune a secco. Quali? Sono davvero tanti e sorprendenti: la disintossicazione dai metalli pesanti, i benefici per il sistema cardiovascolare e per i dolori diffusi solo solo degli interessanti esempi.

Se volete approfondire potete consultare questi link:

http://www.inerboristeria.com/sauna-ad-infrarossi-benefici-controindicazioni.html

http://infraredsauna.com/infrared-sauna-health-benefits/

Se volete provarla, lo studio chiropratico vi offre la prima seduta gratuitamente.

I benefici di una sauna a raggi infrarossi

In primo piano

I benefici di una sauna sono davvero tanti. In primo luogo, si prova una sensazione di piacere generico dovuto alle endorfine che vengono liberate attraverso il calore; per questo si tratta di un’esperienza gradevole e rilassante.

La sauna ad infrarossi, nel nostro caso, si distingue sotto diversi aspetti, dalla tradizionale sauna finlandese o dal bagno turco poiché i raggi infrarossi riscaldano direttamente il corpo senza riscaldare tanto l’aria. Il calore penetra più a fondo mentre non si avverte il fastidio di temperature molto elevate. La sauna si può fare anche tenendo la porta aperta e si avverte più o meno la stessa sensazione dell’esposizione ai raggi solari.

Oltre alla sensazione di piacere, questo tipo di sauna offre grandi vantaggi per la nostra salute, tanto che oggi viene utilizzata per alcuni protocolli di terapia. Il principale motivo di interesse, dal mio punto di vista, è la disintossicazione dai metalli pesanti attraverso la sudorazione. Ma diversi studi dimostrano che la sauna ad infrarossi offre diverso benefici per il sistema cardiovascolare (pressione alta, problemi cardiaci), per la respirazione (problemi polmonari, bronchite, asma), per migliorare la mobilità articolare e diminuire i dolori diffusi e le infiammazioni, per migliorare l’equilibrio ormonale.

Non da ultimo, la sauna ad infrarossi offre diversi vantaggi di tipo estetico: migliora l’aspetto della pelle purificandola, migliora l’aspetto dei capelli, aiuta a dimagrire e ad eliminare la cellulite (si bruciano diverse calorie grazie all’abbondante sudorazione).

Allora, che ne dite, vale la pena provare?