Cosa fare con l’infiammazione cronica

In primo piano

L’infiammazione cronica è un problema molto diffuso che influisce negativamente sulla nostra vita. E’ alla base di tutti i problemi di salute e i ricercatori oggi la collegano a malattie importanti come l’obesità, il diabete, i problemi di cuore, la depressione e il cancro, oltre che a problemi gastrointestinali, dolori diffusi, danni alla pelle ed alle ossa e difficoltà a perdere peso. L’infiammazione è la risposta del nostro corpo quando deve affrontare un attacco esterno (stress, infezioni o intossicazioni). In condizioni normali, il processo è utile alla nostra salute, ma quando vi è un eccesso, quando l’infiammazione diventa cronica, può essere invece molto dannoso.

La risposta della medicina tradizionale sono gli antinfiammatori, con i loro effetti collaterali, ma possiamo evitare che il problema diventi cronico scegliendo quello che possiamo definire uno stile di vita alcalino. In primo luogo, il pH di quello che mangiamo e beviamo ha una grande influenza sulle infiammazioni. Possiamo scegliere cibi alcalini (pH elevato), con proprietà antinfiammatorie,  preferendoli ad alimenti altamente infiammatori (cibi acidi con pH molto basso).

Ecco degli esempi

CIBI ALTAMENTE INFIAMMATORI

  • Cibo fritto
  • Alimenti confezionati, preparati e raffinati
  • Olii vegetali riscaldati
  • Pane e pasta raffinati (bianchi)
  • Latte e derivati
  • Alcol

CIBI ANTINFIAMMATORI

  • Mirtilli
  • Ananas
  • Vegetali a foglia verde
  • Sedano
  • Noci
  • Semi di chia
  • Curcuma
  • Zenzero
  • Cannella
  • Aglio

Per ridurre l’infiammazione è fondamentale, e può avere un affetto anche più veloce del cibo, bere acqua alcalina, con un pH elevato (un’acqua adeguatamente filtrata e/o con l’aggiunta di sali minerali in gocce). Consigliamo inoltre di evitare di assumere frequentemente medicinali, di cercare di ridurre l’esposizione alle tossine, di svolgere attività fisica e fare attenzione a dormire bene.

Glutine: si o no?

In primo piano

Ho tenuto un incontro informatico sul glutine di recente e dato l’interesse scaturito, pubblico un ariticolo sull’argomento, come approfondimento. Il glutine è una proteina comune che si trova nei cereali come grano, orzo, avena, farro, kamut e segale. E’ una proteina che, combinata con l’acqua diventa collosa e può attaccarsi alle pareti intestinali causando disordini nella digestione e nel sistema immunitario.
La gliadina, una glicoproteina che è parte della molecola del glutine è responsabile della reazione negativa in seguito alla quale alcune molecole di cibo sfuggono alla digestione e si riversano nel flusso sanguigno. Tali cellule vengono considerate tossiche dal nostro corpo che innescano una reazione immunitaria. Vengono prodotti gli anticorpi AGA (antigliadina) ma questo processo causa un aumento delle infiammazioni e la distruzione dei villi intestinali, così come si vede nei soggetti celiaci.
Gli esperti oggi ritengono che la celiachia sia solo un estremo di un vasto spettro di intolleranze al glutine con reazione alla proteina meno seria ma comunque problematiche.
E’ stato riscontrato che si possono riscontrare alti livelli di AGA nel sangue anche se non è stato diagnosticato alcun sintomo. Questo fenomeno viene individuato come intolleranza al glutine non celiaca. Prevalentemente si verificano problemi di digestione ma in molti casi si possono verificare infiammazioni alla pelle (eczema psoriasi), delle giunture (artriti) o del tratto respiratorio (asma e allergie) e del cervello /scarsa memoria e vertigini).
Il glutine perciò è piuttosto indigesto per tutti. Livelli elevati di AGA nel sangue, se diagnosticati e non trattati aumentano il rischio di tumori ed altri disordini del sistema immunitario (Sindrome di Sjogren e Tiroidite di Hashimoto).
Chiunque viva una condizione di infiammazione cronica dovrebbe considerare di eliminare il glutine dalla propria dieta: il riso integrale, il miglio, la quinoa ed i semi germogliati sono scelte di gran lunga migliori.
Per qualsiasi domanda non esitate a chiedere. Chiamate in studio o partecipate ad i nostri incontri gratuiti.