Longevità. 10 cose che devi fare per una vita lunga

In primo piano

Ci sono tante scelte che si possono fare se si vuole fermare l’orologio biologico e vivere più a lungo e ad ogni età: la scienza ha ormai dimostrato che non è mai troppo tardi per intraprendere uno stile di vita salutare. Cosa ci dicono invece riguardo a quanto bisogna smettere di fare? Ecco una lista che trovo molto interessante e originale:

  1. SMETTERE DI MANGIARE PREVALENTEMENTE CIBI LAVORATI

Il consumo di grandi quantità di cibi lavorati comporta un alto apporto di sodio aggiunto, grassi saturi, più zuccheri e meno fibre. Il risultato è una maggiore incidenza di malattie cardiovascolari, ipertensione, cancro e diabete.

  1. SMETTERE DI FUMARE

Si sa che smettere di fumare può essere molto difficile e ognuno deve trovare la propria motivazione. Il tabacco resta ancora tra le prime cause di morte eppure il nostro organismo ha un periodo di recupero relativamente breve: la circolazione e la pressione del sangue migliorano subito dopo avere smesso e il rischio di incorrere in malattie importanti diminuisce ogni anno di più. Smettendo di fumare, si smette anche di esporre i propri cari ai rischi del fumo passivo e, perché no, si ha anche un aspetto più giovane.

  1. SMETTERE LA VITA SEDENTARIA

L’importanza dell’esercizio fisico è nota. Se avete l’impressione d non avere tempo per introdurre una attività fisica moderata per almeno mezz’ora nella vostra routine quotidiana, tenete in considerazione che studi recenti dimostrano che anche solo 15 min al giorno possono allungare la nostra aspettativa di vita di almeno tre anni. Direi che vale la pena, no?

  1. SMETTERE DI PORTARE RANCORE

La rabbia può essere un’emozione difficile da lasciar andar via soprattutto se ci si sente giustificati. La domanda giusta potrebbe essere: vale la pena? Se siamo stressati o arrabbiati il livello di cortisolo, l’ormone dello stress, aumenta con conseguenze negative sul cuore, sul metabolismo e sul sistema immunitario. Diversi studi mostrano che un livello alto di cortisolo è collegabile ad una maggiore mortalità.

  1. SMETTERE DI CHIUDERSI IN SE STESSI

Avere una buona vita sociale può risultare difficile se ci si sente giù o si sta affrontando un periodo di particolare dolore. Eppure ci sono varie strade che si possono intraprendere per dare uno stimolo alla propria socialità. Una buona socialità è fondamentale per la nostra longevità: aiuta a gestire lo stress e rafforza il sistema immunitario. Delle relazioni positive ci rendono forti mentre, al contrario, delle relazioni negative, ci fanno conservare un atteggiamento negativo mettendoci a rischio di depressione e persino di attacco cardiaco.

  1. SMETTERE DI PENSARE CHE SOLO I GRANDI CAMBIAMENTI CONTANO

Si possono avere maggiori risultati nel cambio dello stile di vita facendo un piccolo passo alla volta. Nella scelta del cibo, nell’introduzione dell’esercizio fisico, funziona meglio fissare un piccolo semplice traguardo alla volta e passare in seguito a quello successivo. Cambiamenti repentini e radicali possono essere stimolanti ma a volte non sono duraturi. Avere raggiunto i propri piccoli traguardi quotidiani può essere invece molto motivante e stimolarci a fissare il traguardo successivo.

  1. NON LASCIARE CHE LA PAURA PRENDA IL SOPRAVVENTO

Esistono alcuni tratti caratteriali che possono influire sulla nostra longevità. In particolare chi è particolarmente diligente e scrupoloso potrebbe prendere tanto a cuore le nuove buone abitudini acquisite da confondere l’essere diligente con l’essere nevrotico riguardo alla salute. Questo atteggiamento può portare a sentimenti negativi come l’ansia, la rabbia e la depressione. Fare le proprie scelte per perseguire il bene e non per evitare il male è una differenza importante.

  1. SMETTERE DI DORMIRE IN MODO IRREGOLARE

La qualità del sonno notturno è fondamentale. Gli studi dimostrano che dormire meno di sei ore per notte o anche dormire troppo può essere estremamente dannoso essendo collegato e stress, depressione, e problemi di cuore. Ci sono varie strategie che si possono adottare per addormentarsi più velocemente, eliminando le distrazioni e/o regolando la temperatura. La meditazione aiuta molto.

  1. SMETTRE DI STRESSARSI

Lo stress, come l’ansia, ha un effetto estremamente negativo sulla nostra salute e sulla nostra longevità. Anche in questo caso si possono introdurre varie strategie per contenerlo, dalle più semplici, come scrivere un diario e svolgere esercizio fisico, alle più complesse come la meditazione. Si ritiene che lavorare su mini sessioni di 10 minuti di meditazione al giorno può dare al nostro cervello delle brevi “vacanze” dall’ansia e dalle tensioni.

  1. SMETTERE DI AFFIDARSI O DI INCOLPARE LA GENETICA

Studi condotti su gemelli dimostrano che la longevità dipende solo per un terzo da fattori genetici. Fattori ambientali come l’alimentazione, l’esercizio fisico, l’esposizione a tossine, lo stress e la vita sociale sono elementi che condizionano molto di più la nostra aspettativa di vita. Del resto perché porre tanta attenzione sui geni, fattori che non possiamo assolutamente controllare, quando ce ne sono molti di più che potremmo controllare meglio?