La Chiropratica meglio dei miorilassanti

Il mal di schiena è un problema molto diffuso nella popolazione adulta. Un soggetto su cinque ne soffre una volta all’anno o anche di più. Per questo è fondamentale capire qual è il trattamento più efficace. Nonostante tanti anni di professione, incontro ancora pazienti scettici e increduli sulla reale efficacia della Chiropratica. Oggi voglio descrivervi i risultati di uno studio scientifico che analizza l’efficacia dei trattamenti chiropratici sul mal di schiena subacuto (LBP), in confronto ai trattamenti con miorilassanti o placebo.

In questo caso, sono coinvolti 146 soggetti tra i 21 e i 59 anni con mal di schiena subacuto, senza complicanze, che durava dalle due alle sei settimane, all’inizio delle valutazioni. Sono stati esclusi i soggetti con malformazioni o con problemi alla colonna asintomatici. Durante la visita iniziale di valutazione, tutti i soggetti si sono sottoposti ad una valutazione chiropratica e radiografica. Il dolore è stato quindi valutato in questo momento iniziale, dopo due settimane e dopo quattro settimane.

Durante la visita iniziale, i soggetti sono stati ripartiti in tre gruppi a cui venivano somministrati trattamenti diversi per un periodo di due settimane:

  • Aggiustamenti chiropratici e placebo (miorilassanti finti)
  • Aggiustamenti chiropratici finti e miorilassanti (veri)
  • Aggiustamenti chiropratici finti e placebo (miorilassanti finti)

Durante le quattro settimane dell’esperimento, il dolore si è ridotto significativamente in tutti i gruppi ma con alcune differenze. Nella visita iniziale, il gruppo che riceveva aggiustamenti chiropratici era quello in cui i dolori erano più forti. Dopo i trattamenti, invece, il dolore è diminuito molto di più che negli altri gruppi.

La valutazione del miglioramento da parte del medico confermava i suddetti risultati: i pazienti degli aggiustamenti chiropratici sono migliorati di più rispetto ai gruppi dei miorilassanti e dei placebo.

Come vedete la conclusione di questo studio è la stessa di tanti altri che ho avuto occasione di conoscere ma, soprattutto, la stessa che mi conferma l’esperienza quotidiana con i miei pazienti. La Chiropratica funziona persino meglio dei medicinali e non ha effetti collaterali.